Skip to content Skip to footer

“Ugolino e i suoi figli” di Silvio Porzionato

In Blueseries, per la prima volta Silvio Porzionato traspone sulla tela le sue personali interpretazioni dei capolavori dei maestri dell’arte classica che hanno plasmato e orientato il suo percorso di artista.

“Ugolino e i suoi figli” è l’opera scultorea che ha ispirato questa tela. Realizzata dallo scultore francese Jean-Baptiste Carpeaux nella seconda metà dell’800, quest’opera è oggi esposta presso il Metropolitan Museum of Art di New York. Silvio Porzionato osserva dal vivo questa scultura 4 anni fa e ne rimane profondamente ammaliato, tanto che, dopo anni, decide di inaugurare la sua nuova serie realizzando come primo soggetto un omaggio a questo marmo.

Ugolino e i suoi figli di Jean-Baptiste Carpeaux al Metropolitan Museum of Art, New York

Come nella scultura originale, la scena è composta da cinque personaggi e il soggetto dell’opera è Ugolino della Gherardesca, condottiero e politico pisano del XIII secolo di famiglia ghibellina ma avvicinatosi in seguito al partito guelfo. Questa figura è particolarmente famosa poiché viene collocata da Dante nel nono cerchio dell’Inferno, dove sono puniti i traditori della patria. La storia dice che sia stato lasciato morire d’inedia all’interno di una torre, con i suoi figli.

Nella sua trasposizione su tela Silvio Porzionato cattura tutta l’intensità della scena: i corpi dei 5 personaggi sembrano essere fatti a pezzi e questa frammentarietà dona al dipinto una carica magnetica e maestosa. Le figure attorno ad Ugolino sono quasi astratte, lui è l’unico personaggio ben definito e distinto nella scena. Ugolino sembra vivere nella dimensione del sogno, come se tutta la drammaticità del momento che sta vivendo fosse in realtà un’allucinazione dalla quale può evadere, sembra possa vedere una via di fuga

Ugolino e i suoi figli di Silvio Porzionato presso la galleria Rossetti arte contemporanea

Quella di Porzionato è una visione poetica e, per certi versi, quasi onirica di questa tragica storia. La durezza anatomica delle figure, la luce che sottolinea la possente muscolatura, rendono quest’opera di una potenza straordinaria, con l’aura di un dipinto classico.

Potete chiedere informazioni in merito al quadro “Ugolino e i suoi figli” mandandoci una mail e, come sempre, vi invitiamo in galleria per ammirarla di persona e percepire tutta la sua intensità.